Un giardino futuribile

  • 01 FOTO (FILEminimizer)
  • 02 FOTO (FILEminimizer)
  • 03 FOTO (FILEminimizer)
  • 04 FOTO (FILEminimizer)
  • 05 FOTO (FILEminimizer)
  • 07 FOTO (FILEminimizer)
  • 08 FOTO (FILEminimizer)
  • 09 FOTO (FILEminimizer)
  • 10 FOTO (FILEminimizer)
  • 11 FOTO (FILEminimizer)
  • 12 FOTO (FILEminimizer)
  • 13 FOTO (FILEminimizer)
  • 14 FOTO (FILEminimizer)
 

Nella bassa pianura romagnola, nel Comune di San Alberto (Ra), è stato realizzato un fabbricato dall’architettura insolita. L’edificio fa parte di un complesso di villette di nuova costruzione.

L’architettura moderna della casa, ha richiesto un progetto altrettanto innovativo per il giardino. Sia dal punto architettonico ma anche nella scelta delle piante.

All’ingresso dell’edificio, per dare privacy a due portefinestre che si affacciano sulla strada, sono state piantate due palme ad arbusto, contornate da un tappeto di sedum prevegetato, due alti vasi completeranno l’ingresso.Tutto attorno al fabbricato corre una siepe di graminacee, che cambiano di specie a seconda dell’altezza richiesta o del colore che si voleva ottenere.

Quattro aiole di Pennisetum, attraversano il giardino e lo interrompono, creando varie stanze.Due piante di Araucaria danno sfoggio del loro aspetto insolito sul lato destro della casa, in posizione riparata, sul lato opposto svettano sette Liriodendrum tulipifera posti in filare.Il portico, ubicato sul retro, è il vero cuore del giardino, affacciato sul parco pubblico limitrofo è ben protetto sia dal sole che dal vento. Per nascondersi dagli sguardi indiscreti del vicino è stato proposto l’inserimento di un vetro satinato in posizione verticale su cui scorre un velo d’acqua che poi viene raccolta in una vasca sottostante. Il leggero rumore dell’acqua accompagnerà la proprietà nelle sere d’estate.

Progettista: Dimitri Montanari

Permalink