Un giardino nella rocca

  • 01_FOTO_AEREA
  • 03_FOTO
  • 04_FOTO
  • 02_PLANIMETRIA
 

La Rocca Sforzesca nei periodi estivi viene utilizzata per rappresentare film, spettacoli e concerti.

In primo luogo si doveva rispettare la valenza storica del sito. La Rocca fu costruita nella seconda metà del XIII secolo e successivamente ampliata e modificata.

Il giardino posto all’ingresso della fortezza doveva esternare il suo massimo splendore in estate.

Questo spazio verde all’interno di bastioni e mura possenti, si trova in una posizione ombreggiata ma comunque protetto dai venti freddi. Erano già esistenti una grande pianta di Laurus nobilis e varie piante di Acanthus longifolius che saranno mantenute. In base ad un indagine storica si propose una sistemazione molto sobria anche se non formale. Le piante prescelte furono Myrtus communis, Saponaria officinalis “Alba-Plena”, Cerastinum tomentosum, tutte piante a fiori bianchi che risaltano con l’atmosfera cupa della rocca, pur restando molto fini e delicate.

Progettista: Dimitri Montanari

Permalink