Un giusto equilibrio tra prati e arbusti

  • 07 FOTO (FILEminimizer)
  • 01 FOTO (FILEminimizer)
  • 02 FOTO (FILEminimizer)
  • 03 FOTO (FILEminimizer)
  • 04 FOTO (FILEminimizer)
  • 05 FOTO (FILEminimizer)
  • 06 FOTO (FILEminimizer)
  • 08 FOTO (FILEminimizer)
  • 09 FOTO (FILEminimizer)
  • 10 FOTO (FILEminimizer)
  • 11 FOTO (FILEminimizer)
  • 11 FOTO GIARDINO (FILEminimizer)
  • 12 FOTO (FILEminimizer)
  • 13 FOTO (FILEminimizer)
  • 14 PLANIMETRIA (FILEminimizer)
 

Un fabbricato degli anni sessanta, nella periferia di Lugo (Ra),  è stato totalmente ristrutturato e trasformato. Anche il giardino richiedeva un rimaneggiamento completo. Affianco al fabbricato in oggetto sorge quello dei genitori dei proprietari. Il committente voleva uno spazio per fare giocare i suoi bimbi piccoli.

Il progetto prevede un giardino formale all’ingesso e un prato verde rettangolare sul retro, per fare giocare i bambini. Sul prato posteriore sono stati messi a dimora due alberi di ginkgo, sulla rete di confine, un falso gelsomino fa bella mostra di sé, senza rubare spazio all’area giochi.

Sul lato sinistro del lotto una siepe sempreverde fiancheggia la recinzione di confine abbellita da macchia di rose. All’ingresso piante erbacee fiorite, posate con un disegno moderno, colorano la parte anteriore del giardino. Un bel melograno fa mostra di sé nel prato anteriore.

In una piccola fioriera sotto la finestra dello studio si è creata una siepe di piante graminacee, che risaltano con il colore chiaro del fabbricato.

Progettista: Dimitri Montanari

Permalink